Condividi questa pagina:
Cerca
Home page | Archivio Notizie | Pagina corrente: Consegna del materiale...
Pubblicata il 7 aprile 2017 | Notizie

Consegna del materiale scolastico al Comune terremotato di Caldarola

Consegna del materiale scolastico al Comune terremotato di Caldarola

Venerdì 7 aprile è stato scritto un altro capitolo della bella storia di amicizia e solidarietà tra i Comuni di Medicina e Caldarola (in provincia di Macerata) cominciata nel novembre dello scorso anno.

 

Tutto iniziò quando i Volontari della Protezione Civile di Medicina furono mandati al seguito della Colonna Mobile della Regione Emilia – Romagna a Caldarola per l’allestimento della cucina da campo, dopo aver operato anche presso il Comune di Montegallo.

 

In quella occasione Gianluca Ronchi, volontario della Protezione Civile di Medicina, fece suo l’appello della dirigente scolastica che chiedeva un aiuto per allestire una biblio-ludoteca all’interno della scuola che sarebbe stata riaperta in una struttura temporanea nel dicembre successivo. Immediata fu la risposta tanto che il 25 novembre 2016, i mezzi della Protezione Civile portarono a Caldarola libri e giocattoli per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni frutto della generosità di tanti cittadini.

 

La biblioteca scolastica è rimasta intrappolata al piano terra dell’edificio scolastico (una bellissima e imponente struttura di inizio secolo scorso) completamente inagibile e che sarà raso al suolo nei prossimi giorni per essere ricostruito da zero, si spera in tempo per il prossimo anno scolastico.

 

Il secondo viaggio a Caldarola ci fu il mese successivo quando la Protezione Civile di Medicina, questa volta in collaborazione con la Protezione Civile di Granarolo dell’Emilia, portarono materiali didattici, tappetini e giocattoli da destinare al nido e alla materna della città allestiti all’interno di moduli donati dal Comune di Carpi. “Che meraviglia vedere quei piccoli bambini portare i loro regali dentro all’asilo – ricorda Alberto Ricci volontario della Protezione Civile di Medicina -, felici ed eccitati. Quel giorno il riposino pomeridiano saltò.”

I fondi per l’acquisto di questi materiali furono reperiti dalla Protezione Civile in occasione della cena di autofinanziamento che si tenne al Cà Nova e che vide la partecipazione di moltissimi medicinesi.

 

Sempre nel dicembre scorso i Volontari dei Vigili del Fuoco di Medicina consegnarono al sindaco di Caldarola i proventi raccolti durante la festa di Santa Barbara, protettrice dei Vigili del Fuoco che si tenne il 4 dicembre, e organizzarono in loco una Pompieropoli dedicata ai più piccoli.

 

Il nuovo anno ha confermato il rapporto di Medicina con Caldarola, Comune oramai a tutti gli effetti adottato dalla Città del Barbarossa.

 

L’Associazione Torre dei Cavalli di Sant’Antonio e il Centro sociale di Sant’Antonio hanno finanziato in toto il progetto “La mia scuola”, attivato dall’Istituto Comprensivo di Caldarola su suggerimento degli psicologi di Save the Children, che hanno seguito i bambini nel post terremoto, i quali hanno consigliato alle maestre di aiutare i bimbi nella trasposizione delle sensazioni, delle paure, dei sentimenti e dei desideri futuri su carta.

Questi pensieri diverranno un libro che sarà ufficialmente consegnato alla scuola il prossimo primo giugno dall’editore, il quale ha messo nel progetto una parte del suo lavoro pro bono. 

 

“L’entusiasmo dei nostri Volontari della Protezione Civile nei confronti dell’umanità espressa dalla popolazione di Caldarola è stato talmente contagioso che abbiamo deciso di partecipare a questa gara di solidarietà” commenta sorridente Amerigo Setti presidente della Pro Loco di Medicina, adesione formalizzata anche dalle Associazione Eretici e Torre dell’Oca e dalla Compagnia della Forca, che ha donato l’intero incasso delle tre serate dello spettacolo teatrale “Il Rinoceronte” (il Partito Democratico di Medicina ha fatto una donazione alla Protezione Civile regionale).

 

Questa cordata di generosità ha fatto sì che si potesse acquistare tutto il materiale richiesto dall’Istituto Comprensivo stilato in una “lista”, redatta direttamente dagli insegnanti, comprendente tra le altre cose, dizionari di italiano e di inglese, materiale per il laboratorio di scienze e una stampante, che è stato consegnato ufficialmente ieri.

 

La delegazione medicinese composta dal sindaco Onelio Rambaldi, dal presidente della Pro Loco Amerigo Setti e dai rappresentanti di tutte le realtà medicinesi che hanno contribuito, è stata accolta dal sindaco di Caldarola Luca Maria Giuseppetti presso il Comune, allestito all’interno di container perché il palazzo comunale si trova nella zona rossa all’interno del centro storico.

 

“Abbiamo vissuto un incubo che speriamo di avere lasciato alle spalle – racconta il sindaco Giuseppucci – sembrava l’Apocalisse. Il terremoto che non smetteva di farci tremare, la neve come non si vedeva da anni da queste parti e il vento, un vento fortissimo che non voleva cessare e che ci costringeva tutti i giorni a riparare ciò che lui rompeva. Scherzo dicendo che sono mancate solo le cavallette in questa zona d’Italia. Il nostro lavoro è ancora lunghissimo, tantissime persone sono state sfollate sulla costa e il compito che ci siamo posti di trattenere i cittadini sul territorio non è facile, ma è il nostro obiettivo: ricominciare la nostra vita il prima possibile. In questo senso non posso non ringraziare la Regione Emilia – Romagna e i suoi Comuni che non ci hanno mai abbandonato. Il Comune di Forlì sta completando la sala polivalente che ci ha donato (e indica la struttura in metallo di 250 mq posta davanti alla sede comunale) e voi medicinesi avete contribuito enormemente allo svolgimento delle attività della scuola e dell’asilo.”

 

Dopo l’incontro con il sindaco, l’assessore all’Istruzione Debora Speziani ha accompagnato la delegazione alla scuola che temporaneamente si trova all’interno di una struttura di proprietà di un imprenditore locale che ha lasciato che il Comune potesse allestirvi la scuola (primaria e secondaria). Nella parte degli uffici sono state collocate le aule e nel capannone la mensa scolastica.

 

La dirigente dell’Istituto Comprensivo Fabiola Scagnetti e la vice preside Flora Girolami hanno raccontato i primi tempi del dopo terremoto, la difficile ripartenza, gli psicologi in classe, l’accorpamento di bambini provenienti anche da Comuni vicini, bambini che nei primi tempi dormivano a scuola perché non avevano altro luogo in cui andare, ma hanno raccontato anche la forza e la determinazione che hanno fatto sì che le attività scolastiche proseguissero, comprese le lezioni extra di musica e teatro.

 

“Per i nostri bambini – continua sorridendo Fabiola Scagnetti – oggi la parola medicina ha un altro significato.”

 

Amerigo Setti ha consegnato alla dirigente i pensieri e le lettere scritte dai bambini di Medicina ai loro coetanei di Caldarola auspicando che il legame si mantenga in futuro.

 

Dopo il pranzo la delegazione si è diretta all’asilo del vicino Comune di Urbisaglia dove sono stati consegnati i giocattoli donati dai bambini medicinesi durante il Carnevale  2017 e raccolti dalla Pro Loco.

Il sindaco di Urbisaglia Paolo Giubileo e i piccoli dell’asilo hanno accolto a braccia aperte i numerosi scatoloni portati nella sala gioco dell’asilo. Non si è potuto fare a meno di aprirne almeno uno con la conseguente esplosione di entusiasmo e felicità.

 

“E’ stata un’esperienza bellissima – commenta il sindaco Onelio Rambaldi – vedere gli occhi dei bambini e degli adulti sorridere di gratitudine è una cosa che non si dimentica facilmente e che dovrebbe farci riflettere su quanto sia tanto più bello aiutare che respingere. Medicina ha risposto presente al terzo terremoto che si è abbattuto sull’Italia da quando sono sindaco e ogni volta il nostro aiuto è stato concreto e celere, così come hanno fatto tante altre realtà nazionali, ciò mi fa dire che l’Italia è un grande Paese che, nonostante le difficoltà, conosce e riconosce l’importanza della solidarietà fra i cittadini. Il mio ringraziamento va a tutte le Associazioni, a tutti i cittadini di Medicina e alla Regione Emilia – Romagna, che in quanto a presenza sui territori martoriati non è seconda a nessuno, che oggi mi rendono un amministratore pubblico orgoglioso della mia terra.”

 

 

Per visualizzare la galleria fotografica cliccare qui.

 

 

 

Notizia a cura della Segreteria del Sindaco

 

 

Il Comune
Sindaco e Giunta
Consiglio comunale
Commissioni
Consulte territoriali
Consulte tematiche
Uffici comunali

Contatti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Trova una persona
Scrivi al Sindaco
Posta Elettronica Certificata

Servizi online
Albo Pretorio
Albo Pretorio (dati fino al 2/05/2016)
Bandi e Gare
Autenticazione con Federa
PSC - RUE - Classificazione acustica
People SUAP
Pagamenti online
Servizio rette scolastiche
Iscrizioni servizi scolastici - centri estivi
Servizi demografici online

Trasparenza
Amministrazione trasparente
Amministrazione trasparente (dati fino al 2/05/2016)
Codice disciplinare
Ex Trasparenza, valutazione e merito

Navigazione tematica
Agricoltura
Ambiente e Verde
Attività produttive
Casa
Cultura, tempo libero e sport
Disabili
Giovani
Lavoro
Macellazione
Patrocinio
Protezione civile
Raccolta firme
Risarcimento danni
Sale pubbliche
Sanità e salute
Scuole e asili nido
Servizi cimiteriali
Sociale
Sportello Servizi al cittadino
Stranieri
Trasporti
Turismo e ricettività
Tasse e Tributi
Polizia Municipale
Anagrafica dell'Ente
Comune di Medicina
Provincia di Bologna
Regione Emilia-Romagna
Italy
Via Libertà 103, 40059 Medicina (BO)
Tel. 051.69.79.111 - Fax 051.69.79.222
email: urp@comune.medicina.bo.it
Partita IVA: 00508891207
Codice Fiscale: 00421580374

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'ufficio URP, Segreteria Affari Generali, Segreteria del Sindaco.
Per inviare segnalazioni:
comunicazione@comune.medicina.bo.it
Pubblicato nel marzo del 2014
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Cookie
Informativa Cookie
Area riservata