Condividi questa pagina:
Cerca
Home page | Archivio Notizie | Pagina corrente: Michele De Pascale,...
Pubblicata il 1 giugno 2018 | Notizie

Michele De Pascale, sindaco di Ravenna, eletto presidente Anci Emilia-Romagna

Michele De Pascale, sindaco di Ravenna, eletto presidente Anci Emilia-Romagna
Giovedì 31 maggio l'assemblea dei Sindaci dell'Emilia-Romagna aderenti all'ANCI ha eletto all'unanimità con voto palese Michele de Pascale Presidente di ANCI Emilia-Romagna.
L'elezione del nuovo presidente segue la conclusione del secondo mandato del Sindaco di Imola, Daniele Manca, eletto Senatore il 4 marzo, che ha guidato l'associazione per 8 anni. L'assemblea di questa mattina si è svolta a Bologna presso la sede del Quartiere Navile (Sala Masina - Via di Saliceto 3/20) ed è stata convocata da Fabio Fecci, Sindaco di Noceto e Vice-Presidente Vicario di ANCI Emilia-Romagna che dalle dimissioni di Manca a fine gennaio fino ad oggi ha guidato l'Associazione.

Dopo l'apertura dei lavori da parte di Fabio Fecci e la relazione di Michele de Pascale sono intervenuti nel dibattito:

Fabio Callori Vice-Sindaco di Caorso, Matteo Cattani Vice-Sindaco di Corniglio e coordinatore regionale ANCI Giovani, Emanuele Cavallaro, Sindaco di Rubiera e coordinatore ANCI provincia di Reggio-Emilia, Alberto Bellelli, Sindaco di Carpi e responsabile welfare per ANCI ER, Mauro Bigi Sindaco di Vezzano sul Crostolo e coordinatore ANCI ER dei piccoli Comuni; Daniele Bassi Sindaco di Massa Lombarda e coordinatore ANCI della provincia di Ravenna; Alice Parma Sindaco di Sant'Arcangelo di Romagna e coordinatore ANCI della provincia di Rimini; Sergio Maccagnani Sindaco di Pieve di Cento e coordinatore ANCI della provincia di Bologna; Michele Giovannini Sindaco di Castello d'Argile; Domenica Spinelli Sindaco di Coriano.

Di seguito riportiamo la sintesi dei punti salienti della relazione di Michele de Pascale.

In Emilia-Romagna l'Associazione Nazionale Comuni Italiani è una grande realtà: associamo 315 Comuni su 331, pari al 95% dei Comuni della nostra Regione.
ANCI Emilia-Romagna intende assicurare pari rappresentanza ai 55 Comuni sopra i 15.000 abitanti, ai 137 Comuni fra i 15.000 e i 5.000 abitanti, ai 139 piccoli Comuni sotto i 5.000 abitanti, alle 43 Unioni dei Comuni, alla città metropolitana di Bologna. E daremo la necessaria attenzione ai nostri 125 Comuni Montani. ANCI proseguirà inoltre il proprio impegno a sostegno dei Comuni del cratere del terremoto 2012 insieme alla Regione.

A livello nazionale i temi da sottoporre al Parlamento sono principalmente due: l'autonomia fiscale, riprendendo il filo delle proposte bruscamente interrotto quando si è archiviata la local tax, e l'autonomia regolamentare, in primo luogo per sburocratizzare. Naturalmente sosteniamo la proposta di ANCI Nazionale dal titolo "Liberiamo i Sindaci”.
Avanziamo questi temi non per noi ma perché i Comuni possano sostenere la ripresa dell'economia e dell'occupazione e assicurare una rete adeguata di servizi alla persona. Naturalmente sosteniamo anche l'iniziativa di legge popolare per l'educazione civica nelle scuole lanciata nei giorni scorsi.

ANCI Emilia-Romagna sostiene con forza l'iniziativa della Regione per ottenere più poteri in base all'articolo 116 della Costituzione. Se questo progetto andrà in porto come noi auspichiamo, sarà l'occasione per migliorare ancora l'assetto istituzionale (Comuni, Unioni, Province, Aree Vaste) e per rafforzare anche qui l'autonomia fiscale e regolamentare degli enti territoriali.
Il secondo versante di grande rilievo è il positivo lavoro con la Regione Emilia-Romagna che riguarda l'attuazione Patto per il Lavoro. Una delle prime iniziative che assumerò è la richiesta di un incontro con l'Assessore Sergio Venturi sul tema dell'accreditamento, come è stato deciso nell'ultima riunione della nostra Commissione welfare su proposta del Sindaco di Carpi Alberto Bellelli, nostro responsabile welfare.
In questi 8 anni l'ANCI Emilia-Romagna guidata da Daniele Manca - che ringrazio a nome di tutti i Sindaci - ha svolto in maniera molto efficace la propria azione associativa: ha realizzato la positiva fusione con Lega Autonomie, scelta che ci sollecita a proseguire sulla strada di unitarietà delle forme associative degli Enti territoriali; ha operato una razionalizzazione del proprio bilancio, come dimostra la decisione di trasferirci in una nuova sede che ci farà risparmiare il 40% delle spese all'anno.

Infine ringrazio il Sindaco di Noceto Fabio Fecci che continuerà a collaborare con noi nel ruolo di Vice-Presidente Vicario, e tutti i Sindaci e Assessori della regione che offrono la loro collaborazione alla vita della nostra Associazione.

Comunicato di Anci Emilia-Romagna
A cura della Segreteria del Sindaco
Il Comune
Sindaco e Giunta
Consiglio comunale
Commissioni
Consulte territoriali
Consulte tematiche
Uffici comunali

Contatti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Trova una persona
Scrivi al Sindaco
Posta Elettronica Certificata

Servizi online
Albo Pretorio
Albo Pretorio (dati fino al 2/05/2016)
Bandi e Gare
Autenticazione con Federa
PSC - RUE - Classificazione acustica
People SUAP
Pagamenti online
Servizio rette scolastiche
Iscrizione ai servizi scolastici
Servizi demografici online

Trasparenza
Amministrazione trasparente
Amministrazione trasparente (dati fino al 2/05/2016)
Codice disciplinare
Ex Trasparenza, valutazione e merito

Navigazione tematica
Agricoltura
Ambiente e Verde
Attività produttive
Casa
Cultura, tempo libero e sport
Disabili
Giovani
Lavoro
Macellazione
Neve
Patrocinio
Protezione civile
Raccolta firme
Rette scolastiche
Risarcimento danni
Sale pubbliche
Spazi pubblicitari
Sanità e salute
Scuole e asili nido
Servizi cimiteriali
Sociale
Sportello Servizi al cittadino
Stranieri
Trasporti
Turismo e ricettività
Tasse e Tributi
Polizia Municipale
Anagrafica dell'Ente
Comune di Medicina
Provincia di Bologna
Regione Emilia-Romagna
Italy
Via Libertà 103, 40059 Medicina (BO)
Tel. 051.69.79.111 - Fax 051.69.79.222
email: urp@comune.medicina.bo.it
Partita IVA: 00508891207
Codice Fiscale: 00421580374

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'ufficio URP, Segreteria Affari Generali, Segreteria del Sindaco.
Per inviare segnalazioni:
comunicazione@comune.medicina.bo.it
Pubblicato nel marzo del 2014
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Cookie
Informativa Cookie
Area riservata