Condividi questa pagina:
Cerca
Home page | Il Comune | Uffici Comunali | Sportello Unico... | Pagina corrente: Autorizzazioni...

Descrizione e riferimenti normativi

Gli interventi edilizi attuati in aree assoggettate a tutela paesaggistica, ai sensi del D. Lgs. 22.01.2004 n. 42, art. 146 – e s.m.i., sono sottoposti al rilascio dell’autorizzazione paesaggistica.

L’istanza è redatta sull' apposita modulistica disponibile in allegato e presentata allo Sportello Unico dell'Edilizia. Il Responsabile del Procedimento ricevuta l'istanza verifica preliminarmente se l'intervento proposto sia esonerato dall'autorizzazione paesaggistica, ovvero, sia soggetto ad autorizzazione paesaggistica in regime ordinario o in regime semplificato e provvede a darne comunicazione al richiedente.

Regime ordinario Il Responsabile del Procedimento, entro 40 giorni dalla presentazione dell’istanza, verifica la correttezza e la completezza della documentazione presentata, chiede l'eventuale integrazione, verifica la compatibilità tra l'interesse paesaggistico tutelato e l'intervento proposto, predispone la relazione tecnica illustrativa e trasmette alla Soprintendenza la proposta di rilascio o di diniego dell'autorizzazione paesaggistica corredata dagli elaborati progettuali. La Soprintendenza entro 45 giorni dal ricevimento della documentazione esprime il proprio parere vincolante.
Se il suddetto termine scade senza che il parere sia stato emesso può essere convocata una conferenza dei servizi alla quale il Soprintendente partecipa o fa pervenire il suo parere scritto; la conferenza dei servizi si pronuncia perentoriamente entro 15 giorni.
Il Responsabile del Procedimento, ricevuto il parere della Soprintendenza, entro 20 giorni predispone il provvedimento di rilascio dell'autorizzazione paesaggistica, se il parere è favorevole o favorevole con prescrizioni, o invia la lettera di preavviso di diniego di cui all'art. 10bis della Legge 07.08.1990 n. 241 - e s.m.i. se il parere è negativo. Il provvedimento finale, che lo Sportello Unico per l’Edilizia provvede a notificare all’interessato, è adottato dal dirigente. Qualora la Soprintendenza non si esprima, una volta decorsi 60 giorni dalla ricezione della pratica, il Responsabile del Provvedimento conclude il procedimento con il rilascio o il diniego dell'autorizzazione paesaggistica. Regime semplificato Il Responsabile del Procedimento, entro 30 giorni dalla presentazione dell’istanza, verifica la correttezza e la completezza della documentazione presentata, chiede l'eventuale integrazione che deve essere presentata entro 15 giorni dal ricevimento della richiesta e verifica la compatibilità tra l'interesse paesaggistico tutelato e l'intervento proposto. In caso di non conformità dell'intervento proposto alla disciplina urbanistica ed edilizia viene dichiarata l'improcedibilità della domanda di autorizzazione paesaggistica dandone immediata comunicazione al richiedente. In caso di valutazione positiva della conformità urbanistica ed edilizia e della compatibilità paesaggistica il Responsabile del Procedimento predispone una motivata proposta di accoglimento e la trasmette alla Soprintendenza unitamente alla documentazione tecnica presentata che, entro 25 giorni dal ricevimento della documentazione, esprime il proprio parere vincolante. Se il suddetto termine scade senza che il parere sia stato emesso il Responsabile del Provvedimento conclude il procedimento con il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica. Nel caso in cui il Responsabile del Procedimento riceve il parere della Soprintendenza entro i termini, nei 5 giorni successivi predispone il provvedimento di rilascio dell'autorizzazione paesaggistica se il parere è favorevole o favorevole con prescrizioni. In caso di valutazione negativa da parte della Soprintendenza è compito della stessa emettere il provvedimento di rigetto dell'istanza, previa comunicazione all'interessato dei motivi che ostano all'accoglimento.

L'autorizzazione paesaggistica sia in regime ordinario che in quello semplificato è immediatamente efficace ed è valida per 5 anni decorsi i quali, per eseguire o completare l'intervento, deve essere ottenuta una nuova autorizzazione paesaggistica. Ai sensi di quanto disposto dal D. Lgs. 22.01.2004 n. 42, art. 146, c. 10, lett. c) - e s.m.i. l'autorizzazione paesaggistica non può essere rilasciata in sanatoria successivamente alla realizzazione, anche parziale, degli interventi edilizi.

Link utili:
http://territorio.regione.emilia-romagna.it/paesaggio
http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/index.html

L’istanza di autorizzazione paesaggistica deve essere presentata dal proprietario o da chi è titolare di un diritto reale sul bene oggetto di intervento prima dell’esecuzione dei lavori.
Il diritto sul bene deve essere compatibile con la natura dell’intervento richiesto.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Dlgs. 22/01/2004 n.42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio"
DPR 9/7/2010 n. 139 "Regolamento recante procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica per gli interventi di lieve entità"
D.P.C.M. 12/12/2005 "Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti"

U.O. - Responsabile del procedimento - Info

Nominati dal dirigente tra i seguenti tecnici:
Giogoli Vittorio, Girotti Davide, Trebbi Tiziano, Vassura Francesca

Provvedimento finale:
Responsabile Arch.Vassura Francesca- francesca.vassura@comune.medicina.bo.it - tel 051 6979303

Per info:
Sportello Unico dell'Edilizia ediliziaprivata@comune.medicina.bo.it tel 0516979208- Responsabile del Procedimento

Termini - Silenzio assenso - Tutela

Termine fissato per la conclusione del procedimento: Il procedimento ordinario si conclude entro 105 giorni (120 giorni se viene indetta la conferenza dei servizi)
Il procedimento di autorizzazione paesaggistica semplificata può avere una durata massima di 60 giorni.

Silenzio-assenso: Il procedimento ordinario si conclude entro 105 giorni (120 giorni se viene indetta la conferenza dei servizi)
Il procedimento di autorizzazione paesaggistica semplificata può avere una durata massima di 60 giorni.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale: Ricorso al TAR entro 30 giorni e al Consiglio di Stato entro 60 giorni dall'emisionne del provvedimento finale.

Potere sostitutivo in caso di inerzia - Allegati

Potere sostitutivo: In caso di inerzia il potere sostitituvo è attribuito al Segretario Generale Cinzia Giacometti.

Allegati
:
Istanza in bollo, utilizzando il modello predisposto dallo Sportello Unico per l’Edilizia, corredata dalla cartella edilizia, dagli elaborati progettuali e dalla relazione paesaggistica di cui all’allegato all’accordo Regione Emilia-Romagna MIBAC del 9/10/2003. Tale documentazione deve essere presentata in triplice copia.

Diritti di segreteria:
Al momento del ritiro dell’autorizzazione occorre procedere al pagamento dei diritti di segreteria pari a € 100,00.

Modalità di pagamento:

Contanti o assegno circolare presso la Cassa di Risparmio di Ravenna Spa - Filiale di Medicina (intestato a Tesoreria Comunale Carisp Ravenna Spa)
Bonifico bancario sul conto corrente intestato a Comune di Medicina c/o Cassa di Risparmio Ravenna - Direzione Generale Iban IT49U0627013199T20990000633
Versamento tramite conto corrente postale n. 298406 intestato a Servizio Tesoreria Comune di Medicina.

Modulistica

Richiesta di autorizzazione paesaggistica
Allegati alla pagina
Autorizzazione paesaggistiche al 31/07/2012
Dimensione file: 101 kB [Nuova finestra]
Autorizzazione paesaggistiche al 31/12/2011
Dimensione file: 100 kB [Nuova finestra]
Pagamento dei diritti di segreteria
Dimensione file: 15 kB [Nuova finestra]
Autorizzazioni paesaggistiche al 15/09/2012
Dimensione file: 60 kB [Nuova finestra]
Autorizzazioni paesaggistiche al 27/06/2014
Dimensione file: 291 kB [Nuova finestra]
Autorizzazioni paesaggistiche al 31/12/2014
Dimensione file: 63 kB [Nuova finestra]
Autorizzazioni paesaggistiche al 10/08/2015
Dimensione file: 62 kB [Nuova finestra]
Autorizzazione paesaggistiche al 04/07/2016
Dimensione file: 108 kB [Nuova finestra]
Il Comune
Sindaco e Giunta
Consiglio comunale
Commissioni
Consulte territoriali
Consulte tematiche
Uffici comunali

Contatti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Trova una persona
Scrivi al Sindaco
Posta Elettronica Certificata

Servizi online
Albo Pretorio
Albo Pretorio (dati fino al 2/05/2016)
Bandi e Gare
Autenticazione con Federa
PSC - RUE - Classificazione acustica
People SUAP
Pagamenti online
Servizio rette scolastiche
Iscrizioni servizi scolastici - centri estivi
Servizi demografici online

Trasparenza
Amministrazione trasparente
Amministrazione trasparente (dati fino al 2/05/2016)
Codice disciplinare
Ex Trasparenza, valutazione e merito

Navigazione tematica
Agricoltura
Ambiente e Verde
Attività produttive
Casa
Cultura, tempo libero e sport
Disabili
Giovani
Lavoro
Macellazione
Patrocinio
Protezione civile
Raccolta firme
Risarcimento danni
Sale pubbliche
Sanità e salute
Scuole e asili nido
Servizi cimiteriali
Sociale
Sportello Servizi al cittadino
Stranieri
Trasporti
Turismo e ricettività
Tasse e Tributi
Polizia Municipale
Anagrafica dell'Ente
Comune di Medicina
Provincia di Bologna
Regione Emilia-Romagna
Italy
Via Libertà 103, 40059 Medicina (BO)
Tel. 051.69.79.111 - Fax 051.69.79.222
email: urp@comune.medicina.bo.it
Partita IVA: 00508891207
Codice Fiscale: 00421580374

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'ufficio URP, Segreteria Affari Generali, Segreteria del Sindaco.
Per inviare segnalazioni:
comunicazione@comune.medicina.bo.it
Pubblicato nel marzo del 2014
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Cookie
Informativa Cookie
Area riservata