Condividi questa pagina:
Cerca
Home page | Il Comune | Uffici Comunali | Sportello Unico... | Pagina corrente: Richiesta di contributo...
Il Comune
Uffici Comunali
Sportello Unico dell'Edilizia

Richiesta di contributo per superamento barriere architettoniche ai sensi L. 13/89

Descrizione e riferimenti normativi

Il Comune, ai sensi della legge 13/89, eroga contributi, con fondi di provenienza statale o regionale, per opere direttamente finalizzate al superamento e/o alla eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati. Le domande di contributo debbono riguardare lavori ancora da eseguire. Le richieste non possono riguardare interventi finanziati da altre leggi nazionali o regionali (legge regionale 29/97 , art.10, concessione di contributi per ausili ed attrezzature per favorire la permanenza nella abitazione, ente referente Comune di Bologna; DM 333 del 27/8/1999 “Nomenclatore tariffario degli ausili, ortesi e protesi”, ente referente AUSL Bologna; contributi di cui ai Progetti di adattamento domestico FRNA DGR 1062/07) fatte salve le agevolazioni fiscali e le detrazioni previste dalla legislazione vigente.

Reguisiti
Possono presentare la richiesta di contributo:
  • i portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, compresa la cecità, ovvero quelle relative alla deambulazione e alla mobilità, che risiedano continuativamente nell'immobile in cui vengono effettuate le opere
  • gli esercenti la potestà o tutela su soggetto disabile (solo su minore o interdetto) residente nell'immobile in cui vengono effettuate le opere
  • i Responsabili dei centri o istituti residenziali per i loro immobili destinati all'assistenza di persone con disabilità
Graduatoria nazionale e graduatoria regionale

La Regione E.Romagna (DGR 171/2014) ha introdotto alcune significative novità in tema di domande abbattimento barriere legge 13/89.
In sintesi dal 3 marzo 2014 facendo domanda (con un unico modulo) si sarà ammessi a due distinte graduatorie, la prima di carattere nazionale (alimentata unicamente da eventuali fondi nazionali. Si ricorda tuttavia che lo Stato non ha più finanziato questa legge dal 2004) che segue le regole già in atto dal 1989.
La seconda di carattere regionale (alimentata unicamente da eventuali fondi regionali) in cui, oltre alla distinzione tra invalidità totali e parziali, prevista dalla legge 13/89, la formulazione della graduatoria sarà determinata dall'ISEE del nucleo famigliare del richiedente e non più dalla data di presentazione della domanda. Inoltre si prevede la possibilità che una quota maggioritaria di finanziamenti stanziato sia utilizzata per le domande di invalidi totali e una quota minoritaria per le domande di invalidi parziali.

A chi rivolgersi

Istruttore amministrativo Nadia Pasquali

Nome: Nadia Pasquali
Telefono: 051 6979271
Cellulare:
Fax: 051 6979222
Profilo: Istruttore amministrativo

Funzioni:

U.O. - Responsabile del procedimento - Info

Unità organizzative responsabili dell'istruttoria: Sportello Unico dell'Edilizia

Responsabile dell'istruttoria:

Responsabile Arch. Vassura Francesca - francesca.vassura@comune.medicina.bo.it - tel 0516979303  

Responsabile del procedimento:

Istruttore amministrativo Pasquali Nadia - ediliziaprivata@comune.medicina.bo.it - tel 0516979208

Per informazioni e presentazione delle domande rivolgersi allo Sportello Unico dell'Edilizia   ediliziaprivata@comune.medicina.bo.it - tel 0516979208

Le domande vanno consegnate entro le ore 12 del 1° marzo di ogni anno, per rientrare nella graduatoria dell'anno in corso.

presentazione della domanda e documentazione da allegare

1. Domanda su apposito modulo allegando Marca da bollo di euro 16,00;
La domanda deve contenere l'indicazione delle opere da realizzare e la spesa prevista, essere firmata dal disabile (o, nei casi suindicati, dall'esercente la potestà o tutela) e deve essere eventualmente sottoscritta per conferma ed adesione degli altri soggetti onerati della spesa (amministratori, proprietari ecc.).
Il modulo può essere ritirato presso gli sportelli URP o scaricato direttamente da questa scheda

2. Certificato medico in carta libera attestante l'handicap del residente dell'immobile e le difficoltà ad esso connesse. Le persone in possesso della certificazione di invalidità o di handicap rilasciata da apposita commissione possono allegare la fotocopia della certificazione e omettere il certificato medico nel caso che queste riportino espressamente i riferimenti alle difficoltà di deambulazione o orientamento per persone non vedenti.

3. Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (già ricompresa nella modulistica) ai sensi Art. 47 DPR 28 dicembre 2000, n. 44 dalla quale risultino:
  •  l'ubicazione dell'abitazione
  •  le difficoltà di accesso
  •  le opere da realizzare
4. Certificazione ISEE relativa al nucleo famigliare del richiedente

5. Fotocopia del documento di identità del richiedente in corso di validità.

Gli invalidi totali (100%) con difficoltà di deambulazione espressamente segnalate nella certificazione medico legale, per fruire della precedenza nella graduatoria prevista dall'art. 10, comma 4, della legge 13/89,devono presentare oltre ai documenti sopraindicati, fotocopia del certificato di invalidità rilasciato dalla competente commissione dell'Azienda USL.
Gli interessati possono realizzare le opere per cui richiedono il contributo solo dopo la presentazione della domanda, sopportando ovviamente il rischio della eventuale mancata concessione del contributo stesso in funzione dei fondi a disposizione. Le domande non ammesse a contributi rimangono in graduatoria per gli anni successivi.
Si ricorda che i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche possono usufruire anche di specifiche agevolazioni fiscali inerenti IVA e detrazione Irpef.

Entità del contributo

Il contributo è concesso nella seguente misura:
  •  per costi fino a 2582,28 euro: in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta;
  •  per costi superiori, il contributo/base è pari a 2582,28 euro, maggiorato del 25% della spesa eccedente i 2582,28 euro, per costi fino a 12911,42  euro
  • di un ulteriore 5% per la parte eccedente i 12911,42 euro e per costi fino a 51645,70

Informazioni

Per informazioni (sugli aspetti tecnico/edilizi, fiscali, sulle agevolazioni/contributi) e per consulenze gratuite (anche tramite sopralluogo) ci si può rivolgere allo Sportello CAAD (Centro provinciale per l'adattamento dell'ambiente domestico).
Il CAAD si occupa di dare informazione e consulenza al fine di individuare soluzioni che possano migliorare la fruibilità della propria abitazione e la qualità della vita al domicilio per le persone disabili e anziane.

Le opere di abbattimento di barriere, se riferite alle parti comuni degli stabili, necessitano di opportune autorizzazioni da parte del Condominio; in tal senso riportiamo alcuni ulteriori utili riferimenti informativi:
  •  Per informazioni sulla normativa in campo edilizio: Sportello Edilizia e Urbanistica del Comune di Bologna
  •  Per informazioni in materia di assemblee e regolamenti condominiali:presso l'Amministratore dello stabile, i Sindacati degli inquilini, le Associazioni della proprietà immobiliare
  • Per le agevolazioni fiscali può essere utile rivolgersi alla sedi territoriali della Agenzia delle entrate.

Potere sostitutivo in caso di inerzia

Segretario Generale: Cinzia Giacometti

  Tel. n. 051 6979206 - mail: segretario@comune.medicina.bo.it

Modulistica

Domanda di concessione di contributo per superamento ed eliminazione barriere architettoniche negli edifici privati
Il Comune
Sindaco e Giunta
Consiglio comunale
Commissioni
Consulte territoriali
Consulte tematiche
Uffici comunali

Contatti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Trova una persona
Scrivi al Sindaco
Posta Elettronica Certificata

Servizi online
Albo Pretorio
Albo Pretorio (dati fino al 2/05/2016)
Bandi e Gare
Autenticazione con Federa
PSC - RUE - Classificazione acustica
People SUAP
Pagamenti online
Servizio rette scolastiche
Iscrizioni servizi scolastici - centri estivi
Servizi demografici online

Trasparenza
Amministrazione trasparente
Amministrazione trasparente (dati fino al 2/05/2016)
Codice disciplinare
Ex Trasparenza, valutazione e merito

Navigazione tematica
Agricoltura
Ambiente e Verde
Attività produttive
Casa
Cultura, tempo libero e sport
Disabili
Giovani
Lavoro
Macellazione
Patrocinio
Protezione civile
Raccolta firme
Risarcimento danni
Sale pubbliche
Sanità e salute
Scuole e asili nido
Servizi cimiteriali
Sociale
Sportello Servizi al cittadino
Stranieri
Trasporti
Turismo e ricettività
Tasse e Tributi
Polizia Municipale
Anagrafica dell'Ente
Comune di Medicina
Provincia di Bologna
Regione Emilia-Romagna
Italy
Via Libertà 103, 40059 Medicina (BO)
Tel. 051.69.79.111 - Fax 051.69.79.222
email: urp@comune.medicina.bo.it
Partita IVA: 00508891207
Codice Fiscale: 00421580374

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'ufficio URP, Segreteria Affari Generali, Segreteria del Sindaco.
Per inviare segnalazioni:
comunicazione@comune.medicina.bo.it
Pubblicato nel marzo del 2014
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Cookie
Informativa Cookie
Area riservata